Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Brentonico Polsa-San Valentino. Una destinazione turistica che merita maggiore attenzione

11/10/2018

Viaggio nei diversi territori del nostro Trentino. Incontro con imprenditori, soggetti diversi espressione delle sensibilità locali e semplici cittadini a Brentonico Polsa-San Valentino

 

A Brentonico Polsa-San Valentino, nel corso di un interessante e stimolante incontro con un folto gruppo di rappresentanti delle diverse istanze del territorio, ho toccato con mano i problemi  e le istanze locali.

Ma si è parlato soprattutto delle potenzialità ancora inespresse di questo territorio che guarda anche al Lago di Garda. È infatti ormai da molto tempo che si discute del possibile collegamento funiviario fra Malcesine e l’area sciistica San Valentino-Polsa. Così come del collegamento stradale che con un tratto stradale di soli 2.8 Km consentirebbe un rapido e diretto collegamento fra Polsa e San Valentino, evitando di dover scendere fin quasi a Brentonico per poi risalire ad una delle due località.

Al termine dell’incontro, così come faccio ora da questa pagina, ho ringraziato e ringrazio tutti coloro che ho incontrato a Brentonico assicurando la mia attenzione a quel mondo forse lasciato ingiustamente un pò in disparte, che fa parte del territorio del Monte Baldo.

Un ambiente montano unico per le sue caratteristiche, tanto da essere definito il Giardino d’Europa.

Un giardino in quota che grazie al collegamento con la funivia di Malcesine offre la possibilità di raggiungere punti panoramici mozzafiato direttamente dal Lago di Garda. Eppure un territorio quello di Brentonico, Polsa e San Valentino di cui ho avvertito il senso quasi del sentirsi isolati e dimenticati rispetto al centro.

Questo è invece un territorio che va aiutato e supportato maggiormente perché esprime valori e bellezze naturali unici per il nostro Trentino. Servono quindi interventi nel rispetto sì dell’ambiente incontaminato, ma dando anche la possibilità a questa gente e a questi imprenditori di creare più economia con infrastrutture adeguate.

Come sono abituato a dire in questi incontri, io non faccio mai vane promesse per questione di voti, mai! Però se assumo impegni li mantengo. E a tutti quelli che ho incontrato a Brentonico ho assicurato il mio impegno, qualora venissi eletto, perché il nuovo governo provinciale guardi al loro territorio con la necessaria attenzione e sensibilità.

Perché sono convinto che anche per il Trentino, quindi non solo per la gente che qui vive e fa economia, questo territorio sia una delle carte da giocare.

Un territorio capace di offrire un prodotto turistico di grande qualità per una clientela attenta ai valori ambientali e tradizionali, come ad esempio le attività tradizionali e gli autentici prodotti dell’agricoltura di montagna. Ma anche il turista che pur sciatore cerca altro rispetto alla frenesia dei grandi caroselli. Insomma un ospite che vuole stare lontano dalle luci delle mete più frequentate ma anche in alcuni momenti più caotiche.

Tutto ciò, insieme all’indubbia e forte attrazione delle destinazioni importanti, il Trentino deve saperlo offrire perché c’è una ricchezza inesplorata nelle destinazioni cosiddette minori. E il territorio di Brentonico con la Polsa e San Valentino ne é una prova.

Condividi questo articolo, segui la mia pagina Facebook e scegli il cambiamento con il tuo voto