Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Roberto Failoni
il vero cambiamento

Salve a tutti voi
Mi presento con due brevi note biografiche

Sono un imprenditore turistico e albergatore e sono impegnato da oltre vent’anni come amministratore pubblico nella mia comunità. Vivo ed opero a Pinzolo in Val Rendena, terra delle Giudicarie dove sono nato nel 1968 da una famiglia storica di albergatori: pochi mesi fa ho compiuto i miei primi 50 anni. Mi sono diplomato in Ragioneria frequentando l'Arcivescovile di Trento. Dal 2004 felicemente sposato con Francesca. Dalla nostra unione è nata Mariastella che ora ha dieci anni e sta seguendo le orme del suo papà che fra i diversi sport ha avuto discreti successi nel tennis agonistico provinciale. Anche lei è appassionata di sport, di tennis in particolare ed io non manco mai di accompagnarla nelle sue competizioni.

La passione politica e l'amore per la mia gente e la mia terra li ho messi a disposizione della mia comunità impegnandomi in diverse esperienze amministrative nel Comune di Pinzolo: Consigliere comunale di maggioranza del Comune di Pinzolo poi per 5 anni Assessore al Turismo e allo Sport per 4 anni.
E’ seguito un periodo di 10 anni in cui ho svolto il mio impegno come consigliere comunale di minoranza e vi assicuro che tale periodo è stato forse il più importante per esercitarmi nello studio della cosa pubblica, la pazienza ed il dialogo, la capacità critica anche decisa quando necessario, ma sempre costruttiva. Perché ho sempre anteposto il bene comune della mia gente al mero calcolo di convenienza politica.

Dopo un breve successivo impegno come Presidente del Consiglio Comunale, ho rinunciato alla carica per assumere quella di componente del Comitato Esecutivo ed Assessore della Comunità di Valle delle Giudicarie. Cariche che conservo tutt'ora nell'esercizio delle deleghe ricevute al Turismo, Sport, Sviluppo Economico, Lavori Pubblici, Edilizia Abitativa. In questi anni mi sono sempre speso anche per la categoria degli Albergatori in Confcommercio:

  • membro della giunta di Confcommercio Trento
  • membro del consiglio generale di Confcommercio Trento
  • membro del consiglio UNIONE Albergatori Provinciale
  • presidente Unione albergatori Giudicarie e Rendena
  • consigliere Terfin srl

Nel solco della tradizione familiare che ha visto mio padre anche come consigliere dell’Azienda di Soggiorno locale, ho svolto per diversi anni il ruolo di Consigliere e di Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione dell'Azienda per il Turismo di Madonna di Campiglio, Pinzolo, Val Rendena, in rappresentanza del Consorzio Albergatori di Pinzolo di cui ero consigliere.

Perché mi sono candidato alle Provinciali 2018

Sono candidato per la Lega Salvini Trentino perché mi riconosco nel suo programma moderato e concreto che rappresenta la migliore scelta per un vero cambiamento. E sono candidato per la Lega Salvini Trentino perché in molti anni di impegno come Amministratore Pubblico, nei consigli di Amministrazione delle Aziende per il Turismo, con cariche diverse nel Sistema Associativo ed infine come imprenditore, ho trovato spazio per esprimere le mie competenze a favore dello sviluppo concreto e della vera innovazione nel nostro sistema di imprese

Quando mi è stato chiesto di compiere questo passo non ho risposto immediatamente: presente! Ambizioni e lusinghe possono portare fuori strada e quindi mi son fatto l'esame di coscienza prima di candidare, vista anche l'imminente presentazione delle liste. Di certo la mia storica collocazione nel centro-destra era ben espressa nei valori della Lega. Ho avuto la fortuna di conoscere bene Matteo Salvini sin da quando non era ancora il leader indiscusso di oggi ed ho appreso tanto nelle nostre amichevoli discussioni.

Le domande che mi ponevo erano piuttosto: sono pronto per affrontare una campagna così breve? Saprò esprimere una parola nuova e di vero cambiamento sui temi e nel solco dei valori che mi sono propri, sia come imprenditore e amministratore pubblico, che come uomo, papà e marito?

Ho risposto sì perché ho una buona competenza sui temi amministrativi e la passione civile, prima ancora che politica, per portare una parola nuova e di cambiamento per il nostro Trentino.

Un cambiamento necessario perché per troppo tempo siamo stati governati da una classe politica che ha sfruttato i benefici della preziosa Autonomia per conservare il potere. Un cambiamento necessario perché nonostante le opportunità offerte dal nostro Statuto Speciale, l'attuale classe politica non ha saputo costruire insieme ad imprese e cittadini le basi per farci affrontare tutti con serenità anche i momenti di congiuntura economica difficile, le incertezze e le incognite del futuro.

Ho risposto sì perché da trentino sento ora che possiamo cambiare: con le ragioni dell'ottimismo e la capacità di reagire alle nostre ansie e paure per tutelare ed accrescere il nostro benessere e la nostra qualità di vita. Con il vostro voto e la vostra fiducia, contribuirò ad un vero cambiamento fatto di azioni concrete.

Più ascolto ad imprese e categorie

IMPRESE DEL TURISMO COMMERCIO SERVIZI

Serve un cambio di passo rispetto a quanto visto finora nelle relazioni tra amministrazione pubblica e imprese: maggiore considerazione, più ascolto, più coinvolgimento nelle scelte di politica provinciale per le imprese del Terziario.

Abbiamo un peso importante nell’economia del nostro Trentino ma la vecchia politica autoreferenziale non ci ha mai realmente considerati: è venuto il momento di CAMBIARE

LA FILIERA DELLA NOSTRA ECONOMIA TURISTICA

Qual è il reale contributo che le nostre imprese turistiche danno alla ricchezza prodotta in Trentino? Non sicuramente quella ricavabile dai dati ufficiali che riportano il nostro contributo al Pil Trentino pari all’11%.

E’ ora di affermare che il Turismo alimenta una filiera fatta di tante e diverse imprese di settori diversi: ben oltre ai dati ufficiali riconducibili direttamente alle aziende turistiche.

PROMOZIONE
TURISTICA

Da anni il potere decisionale è consegnato a politici che non ascoltano realmente i nostri bisogni: ridiamo voce e capacità di azione a chi come noi è in prima linea nel produrre economia turistica. A chi, come noi, contribuisce in maniera determinante sia ai bilanci delle Apt che delle casse pubbliche.

Se volete che

Se volete

che una volta tanto la vostra impresa ed il Sistema Associativo di cui fate parte abbiano voce in capitolo nelle scelte della politica provinciale

votatemi per cambiare!

Se volete

che una volta tanto prevalgano competenza, capacità di decidere e visione per lo sviluppo economico delle imprese che operano nel Turismo, nel Commercio, nei Servizi

votatemi per cambiare!

Se volete

che si mettano finalmente al centro dell'azione di governo i provvedimenti che sostengono la capacità delle imprese turistiche di creare reddito e generare ricchezza per sè e per tutte le attività imprenditoriali della filiera Turismo

votatemi per cambiare!

News e comunicazioni rimani aggiornato